Frosinone: DIFENDIAMO LA CULTURA E L’ARTE IN CITTA’

DIFENDIAMO LA CULTURA E L’ARTE IN CITTA’
DOMENICA 17 APRILE ORE 16.30 – Frosinone

Incontro-dibattito

Nello spazio retrostante (ex aia) della Villa Comunale di Frosinone DAL POLO ARTISTICO (LICEO ARTISTICO) ALL’ACCADEMIA DI BELLE ARTI ALLE TERME ROMANE

INTERVERRANNO – Prof.ssa Bianca Maria Valeri, Dirigente Polo Artistico Anton Giulio Bragaglia di Frosinone – Prof. Remo Costantini, Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone – Prof.ssa Floriana Sacchetti, docente di Beni Culturali (Accademia di belle Arti di Frosinone) – Sara Ciuffetta, Accademia di Belle Arti di Frosinone – Prof.ssa Fausta Dumano, Polo Artistico Anton Giulio Bragaglia di Frosinone – Francesco Notarcola, Presidente della Consulta delle Associazioni di Frosinone – Esponenti del Comitato Ri-scopriamo le Terme di Frosinone – Alunni del Polo Artistico Anton Giulio Bragaglia di Frosinone e dell’Accademia di Belle Arti

DIFENDIAMO LA CULTURA E L’ARTE IN CITTA’
DOMENICA 17 APRILE ORE 16.30 – Frosinone

Incontro-dibattito

Nello spazio retrostante (ex aia) della Villa Comunale di Frosinone DAL POLO ARTISTICO (LICEO ARTISTICO) ALL’ACCADEMIA DI BELLE ARTI ALLE TERME ROMANE

INTERVERRANNO – Prof.ssa Bianca Maria Valeri, Dirigente Polo Artistico Anton Giulio Bragaglia di Frosinone – Prof. Remo Costantini, Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone – Prof.ssa Floriana Sacchetti, docente di Beni Culturali (Accademia di belle Arti di Frosinone) – Sara Ciuffetta, Accademia di Belle Arti di Frosinone – Prof.ssa Fausta Dumano, Polo Artistico Anton Giulio Bragaglia di Frosinone – Francesco Notarcola, Presidente della Consulta delle Associazioni di Frosinone – Esponenti del Comitato Ri-scopriamo le Terme di Frosinone – Alunni del Polo Artistico Anton Giulio Bragaglia di Frosinone e dell’Accademia di Belle Arti

SONO STATI INVIATI A PARTECIPARE IL SINDACO, IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE E LA PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE CULTURA, GLI ASSESSORI ALLA CULTURA DEL COMUNE E DELLAPROVINCIA

Vi aspettiamo numerosi