Home

Buone Letture



 Il futuro Bruciato
Così ci uccidono

La casta dell'acqua
 

Learn to See Like an Artist How level is https://www.levitradosageus24.com/ buy online securely brand viagra a line?

Tra i personaggi protagonisti ieri alla Camera...

Pubblichiamo un estratto dall'articolo di Pontani su www.ilpost.it.

Analisi politica degli ultimi avventimenti alla camera in cui si parla anche di un personaggio che i colleferrini conoscono bene...

 

Il Pinocchio nucleare. Smascheriamo le bugie del Prof. Veronesi

Pubblichiamo la comunicazione inviataci da Greenpeace che commenta il "nuovo corso" nucleare del dott. Veronesi.

ti sarà capitato in questi giorni di leggerle sui giornali o sentirle in tv le sparate nucleari del Prof. Umberto Veronesi. Dice per esempio che vorrebbe dormire con le scorie nucleari in camera da letto. Se, per assurdo, tutti i cittadini italiani seguissero il Prof. nell’esperimento avremmo oltre 250 mila casi di tumori fatali all’anno. Quanti Veronesi servirebbero per curarli tutti? 

Mostra orrori della Guerra - Appuntamenti 16 e 17 Dicembre 2010

Giovedì 16 dicembre, ore 18.00, Sala Ludus, Via L. Da Vinci, Colleferro, Roma

Associazione Culturale Gruppo Logos, Rete della Tutela della Valle del Sacco, Unione Giovani Indipendenti e e il circolo Arci Evelyne di Anagni nell’ambito della manifestazione Gli Orrori della Guerra (dal 3 al 18 dicembre, Sala Bianca, Colleferro)

presentano

La proiezione del video “Colleferro città d’armi”

Relatore: Alberto Valleriani

Discarica di Colle Fagiolara chiusa per gli operai di Gaia in sciopero

Discarica di Colle Fagiolara chiusa  per gli operai di Gaia in sciopero perché non ci sono le certezze del pagamento dello stipendio e tredicesima. Intanto, il Sindaco di Colleferro, Mario Cacciotti, ha convocato i sindaci inadempienti per le 18 di questa sera presso il suo comune.

Acquisto Selva di Paliano - Mola Piscoli, svolta per la Valle del Sacco

L’avvio dell’iter amministrativo, ormai apparentemente inarrestabile, per l’istituzione del Monumento naturale de La Selva di Paliano e Mola Piscoli su tutti i 470 ettari de La Selva, e la delibera di Giunta regionale n.354 con cui il Lazio si impegna ad acquistare l’area, utilizzando i fondi già stanziati in bilancio, a partecipare alle aste giudiziarie per La Selva, nonché a mantenere l’integrità della stessa, segnano un evento di straordinaria importanza per la Valle del Sacco. “L’istituzione del Monumento naturale de La Selva di Paliano era uno dei punti salienti della nostra Piattaforma programmatica 2010, considerato il valore naturalistico del sito e la sua posizione di cerniera tra la ancora incontaminata macroarea che si estende da Olevano romano a Paliano, e la macroarea più esposta storicamente all’inquinamento, che si snoda lungo il corso del Sacco da Colleferro in poi. Questo traguardo è ormai a un passo, grazie alla sinergia maturata nel tempo tra istanze avanzate dall’associazionismo (in primo luogo va ricordato Il Grillo Parlante onlus) e alcune amministrazioni a tali istanze più sensibili” – così Francesco Bearzi, Coordinatore Retuvasa Provincia di Frosinone.

VIDEOTECA VALLE DEL SACCO

Community

                                                 
                                   

         

 

Osservatorio PM10

Emissioni Valle del Sacco

Retuvasa on the web