Home

Buone Letture



 Il futuro Bruciato
Così ci uccidono

La casta dell'acqua
 

Learn to See Like an Artist How level is https://www.levitradosageus24.com/ buy online securely brand viagra a line?

Cassino 05.02.11: Retuvasa incontra le associazioni della Valle Latina

COMUNICATO STAMPA 03.02.11

INCONTRO CON LE ASSOCIAZIONI DELLA VALLE LATINA A CASSINO
VALLE LATINA: STORIE DI DONNE, UOMINI, ACQUA, FUSTI, DISCARICHE, “ECOBALLE” E INCENERITORI

L'Odg originario poi approvato con emendamenti dal Consiglio regionale del Lazio in data 02.02.11

In allegato l'o.d.g. n. 15 originario proposto in data 02.02.11 dal Consiglio regionale del Lazio che impegna la Giunta a deliberare entro 6 mesi l'inclusione della Valle del Sacco nelle aree ad elevata criticità ambientale ex art. 74 D. Lgs. 112/98.

Lo riceviamo gentilmente dal gruppo regionale della Federazione della Sinistra.

Primo firmatario Angelo Bonelli. Secondo firmatario il capogruppo regionale Ivano Peduzzi (FdS), terzo firmatario il consigliere regionale Anna Maria Tedeschi (IdV).

Tale o.d.g., pur rimanendo invariato nell'impianto, è stato modificato in senso a nostro avviso decisamente peggiorativo in un punto molto importante (divieto di ulteriori attività industriali soggette ad A.I.A.) dall'emendamento approvato a maggioranza del consigliere Francesco Scalia (PD), come si può leggere qui.

Il Consiglio regionale del Lazio approva odg su istituzione da parte della Giunta di area a elevato rischio di crisi ambientale per la Valle del Sacco

 02/02/11 - La Giunta della Regione Lazio dovrà approvare entro sei mesi la dichiarazione di area a elevato rischio di crisi ambientale per il territorio del bacino del fiume Sacco. A disporlo un ordine del giorno - sottoscritto da Angelo Bonelli (Verdi), Ivano Peduzzi (FdS) e Annamaria Tedeschi (Idv) - votato oggi a maggioranza dal Consiglio regionale del Lazio. La zona destinataria della dichiarazione è quella che coincide con la perimetrazione compiuta nel gennaio 2008 da un decreto del Ministero dell'ambiente. L'ordine del giorno, approvato oggi, parte dalla premessa che l'area è caratterizzata "da gravi alterazioni degli equilibri ecologici nei corpi idrici e nel suolo, con rischio per la popolazione e l'ambiente".

Retuvasa preannuncia esposto sui fatti avvenuti in località "Casa Ripi" a Colleferro

Comunicato Stampa

      Retuvasa preannuncia esposto sui fatti avvenuti in località “Casa Ripi” a Colleferro ed esprime le sue valutazioni sulla vicenda

Ancor prima che i fatti in questione fossero di dominio pubblico, Retuvasa stava già raccogliendo elementi probatori su quanto si configura come una delicatissima vicenda ambientale e sociale. Gli stessi che, valutata ogni implicazione ambientale e tecnico-legale, metterà a disposizione della Procura di Velletri tra qualche giorno.

Nel frattempo, è ormai opportuno anche per la nostra associazione esprimere valutazioni sul caso.

VIDEOTECA VALLE DEL SACCO

Community

                                                 
                                   

         

 

Osservatorio PM10

Emissioni Valle del Sacco

Retuvasa on the web