Home

Buone Letture



 Il futuro Bruciato
Così ci uccidono

La casta dell'acqua
 

Learn to See Like an Artist How level is https://www.levitradosageus24.com/ buy online securely brand viagra a line?

Eventi

COLLEFERRO, DOCUMENTI INFORMATIVI SPECULAZIONE EDILIZIA


COLLEFERRO, CEMENTIFICAZIONE A NORMA DI LEGGE?
 
La vicenda della cementificazione della collina del castello, la distruzione del museo marconiano e la costruzione di un assurdo e inutile megaparcheggio per TIR sono emblematiche dello scempio che  avviene sempre più spesso nel nostro territorio e in tutta Italia a discapito di bellezze paesaggistiche e di aree verdi. Per tale motivo riteniamo utile mettere a disposizione il materiale informativo preparato in occasione di una delle iniziative contro questi progetti, che ne spiega l'iter, le cifre economiche in ballo, i vantaggi smisurati del privato in barba a vincoli e normative di salvaguardia e la preoccupazione di perdere per sempre degli importanti pezzi della nostra storia, assieme agli ultimi spazi verdi del nostro territorio. 

CLICCA QUI per scaricare i documenti in formato PDF e sfoglia il Numero Zero di Eco della Valle 



 

13 APRILE A FERENTINO, IL CVS CHIAMA A RACCOLTA REALTA' ASSOCIATIVE E CITTADINI


COMUNICATO STAMPA COORDINAMENTO VALLE DEL SACCO
 
 
Continua il lavoro di monitoraggio, divulgazione e proposta del CVS che da due anni cerca di porre un freno alle politiche speculative e di mala gestione del ciclo dei rifiuti.
La decennale crisi ambientale e sanitaria della Valle del Sacco si aggrava giorno dopo giorno, non facendo intravedere spiragli di risanamento e bonifica.
Le Province di Roma e Frosinone continuano ad essere sotto assedio dai rifiuti di Roma Capitale che ormai spingono alle porte  dei nostri territori.
La vacatio di un Piano Rifiuti Regionale ed il Commissariamento delle Province rende le Amministrazioni locali prive di qualsivoglia linea di indirizzo programmatica. Sempre più la pianificazione territoriale, comunale ed inter-provinciale, si allontana da una sana progettazione di riconversione e risanamento delle aree inquinate e dal mettere uno stop alle emissioni nocive, alla speculazione edilizia ed al consumo del territorio.
La mancata intraprendenza delle Istituzioni locali ha aperto la strada a nuove speculazioni dell’iniziativa privata. Le lobby dell’incenerimento e dell’energia stanno invadendo ormai anche le campagne e i borghi storici che erano riusciti a resistere, con una propria vocazione agro-alimentare, turistica e culturale, all’ urbanizzazione industriale. Sotto la pseudo-ideologia di una falsa e fallace green-economy, sono in fase di autorizzazione impianti a biogas e parchi fotovoltaici che rispondono solo alle logiche del profitto. Così come i rifiuti solidi secondari che bruceranno nei nostri cementifici.
Dopo anni di commissariamenti vari, che non hanno prodotto nessuna soluzione, l’unica risposta che viene data alle istanze di questo territorio è il pugno di ferro del Ministro e super-commissario Clini, che chiede ulteriori sacrifici ai cittadini ciociari e della nostra valle, in barba ai diritti costituzionali di tutela dell’ambiente e della salute.
Per Colfelice e Colleferro si prospetta lo stesso infausto destino: diventare le pattumiere di Roma.
Ancora una volta le associazioni, lasciate sole, dovranno farsi carico della difesa del territorio. Non mancheranno azioni di protesta. 
Ancora una volta, per sopperire allo stallo istituzionale creatosi ed all'inefficacia delle soluzioni intraprese, il CVS non farà mancare la propria proposta. 
Sabato 13 aprile, il Coordinamento Valle del Sacco chiama all’ appello tutte le realtà associative, di cittadinanza attiva e i comitati in lotta, delle Province di Roma e Frosinone, per organizzare un ampio tavolo permanente che discuta e metta in cantiere una nuova governance ambientale, non più rinviabile.
 
L’incontro pubblico si terrà a Ferentino, presso il Palazzetto dello Sport, Via Aldo Moro, sala del Comitato Ponte Grande, a partire dalle 16:00.

 
Valle del Sacco, 10 aprile 2013

Mappa per raggiungerci al link

https://maps.google.it/maps?q=via+aldo+moro,+palazzetto+dello+sport,+ferentino&hl=it&ll=41.69775,13.238568&spn=0.009373,0.01929&sll=41.697747,13.238576&sspn=0.037491,0.077162&t=h&gl=it&z=16

9 APRILE, SIT IN A MONTECITORIO PER I DIRITTI NEGATI


 
Comunicato Stampa Coordinamento Valle del Sacco
 
Il 9 Aprile 2013 il Coordinamento Valle del Sacco parteciperà con una sua delegazione al sit-in indetto da NOWAR e Peacelink dinanzi al palazzo di Montecitorio, a partire dalle ore 10.00 del mattino.
Dato che in quella data ci sarà il pronunciamento sull'incostituzionalità del cosiddetto “Decreto salva ILVA”, avverso il quale è doveroso precisare che “la Costituzione sancisce e garantisce il diritto alla salute dei cittadini", così come il lavoro,  che ora si trovano paradossalmente sui due piatti della bilancia giudiziaria. Questo è il prezzo che ha pagato negli anni anche la Valle del Sacco...così come Taranto e numerose altre situazioni territoriale nel nostro paese.
Il decreto inoltre mette in luce un inedito "scontro istituzionale" sulle tematiche ambientali. A Taranto un Ministro che esautora d'imperio le decisioni di un magistrato, nella Valle del Sacco un continuo di veti e scontri incrociati, in particolar modo sul tema rifiuti, tra Commissari, Ministro e rappresentanza elettiva.
L'adesione a tale iniziativa nasce da un ben più profondo legame che unisce i cittadini del Salento, avvelenati dai fumi dell'Ilva e degli altri impianti ivi presenti, a quelli della Valle del Sacco, anch'essa storico sito industriale, ora chiamati a confrontarsi con le scomode eredità ambientale lasciata dagli impianti che hanno, negli anni, abusato e stuprato questi territori.
Una connessione che questa partecipazione intende ribadire, rafforzando ancor più il fronte di coloro che chiedono giustizia ambientale, dopo anni di barbari sversamenti, pratiche illecite e pericolose, tanto per l'ecosistema che per i cittadini residenti.
Un messaggio ancor più importante da rilanciare oggi, a seguito dei nuovi e recenti attacchi che il dimissionario Governo Monti, nella triste figura del suo Ministro per l'Ambiente Corrado Clini, continua a perpetrare ai danni dei territori, a partire del declassamento di molte località, tra cui la Valle del Sacco, da Sito di Interesse Nazionale (SIN) a Sito di Interesse Regionale (SIR), per giungere alla parossistica gestione dell'emergenza rifiuti romana, senza dimenticare l'infame tentativo di autorizzare i cementifici all'incenerimento di rifiuti, classificati quali Combustibili Solidi Secondari (CSS).
Nonostante le motivazioni siano diverse e molteplici, la lotta che unisce Taranto e la Valle del Sacco è la stessa: la difesa dell'ambiente e della salute dei cittadini, prima di ogni profitto, prima di ogni sfruttamento economico.
Il 9 Aprile, a Montecitorio, invocheremo a gran voce: GIUSTIZIA!
 
Taranto-Valle del Sacco, 5 aprile 2013
 

EMERGENCY DAY 2013 - SELVA DI PALIANO - 16 GIUGNO 2013

16/06/2013 10:00
16/06/2013 18:00
Europe/Roma
  “Emergency Day 2013 -  Sentieri di Pace”
  nel Monumento Naturale della Selva di Paliano e Mola di Piscoli
16 giugno 2013 – dalle ore 10,00 a sera 

 
Il gruppo Emergency di Colleferro invita tutti a partecipare domenica 16 giugno 2013 alla terza edizione dell’“Emergency-Day - Sentieri di Pace”, presso il Monumento Naturale della Selva di Paliano e Mola di Piscoli.

Dalle 10 fino a sera, si susseguiranno una serie di attività dedicate alle famiglie e a tutti coloro che vorranno trascorrere una giornata all’insegna della natura e del divertimento.
Artisti, professionisti e tanti volontari metteranno a disposizione i loro talenti e la loro passione per trascorrere insieme una giornata indimenticabile.

I bambini potranno costruire  “pezzetti di bosco” con le maestre dello Scarabocchio, giocare con le Giovani Marmotte, lavorare la creta con Simona Morelli, sognare grazie alle fiabe raccolte e raccontate da Andrea Satta, andare a cavallo con Fabio del maneggio Paliano Country.

Durante l’intera giornata, si svolgeranno mini tornei di calcio per bambini con le società ASD Soccer Team Colasante (Colleferro), ASD Accademia Calcio Anagni, ASD Paliano e ASD Vjs Velletri.

Nella mattinata Guido Abballe, conoscitore di erbe spontanee commestibili, accompagnerà gli adulti in una passeggiata lungo i sentieri del Parco, alla scoperta di fiori ed erbe.

La chiusura della giornata riserverà un momento speciale dedicato alla riflessione con la rappresentazione teatrale “Morire di pace” dalla storia vera di Stefano Melone, di S. Greco Valerio e G. Fares.

La partecipazione a tutte le iniziative è gratuita e i fondi raccolti nel corso della giornata saranno interamente destinati al Centro Chirurgico e Pediatrico realizzato da Emergency a Goderich in Sierra Leone.

Per info emergencycolleferro@gmail.com – 3356545313.
 

LA VALLE DEL SACCO E IL MOTTO DELLA RUHR: LA CULTURA ATTRAVERSO IL CAMBIAMENTO, IL CAMBIAMENTO ATTRAVERSO LA CULTURA.

 




Comunicato Colleferro 1912-2012

 Il motto della Ruhr:

“la Cultura attraverso il Cambiamento, il Cambiamento attraverso la Cultura”


Le Associazioni Rete per la Tutela della Valle del Sacco e Gruppo Logos si dichiarano pienamente soddisfatte ed entusiaste della riuscita dell’evento di chiusura “Colleferro 1912-2012: cent’anni bastano?”. La partecipazione del pubblico all’incontro con il prof. Hanns Dietrich Schmidt ha rappresentato un ulteriore passaggio importante per l’elaborazione di proposte alternative, volte al risanamento del territorio nonché alla creazione di opportunità di lavoro per una comunità che desidera riappropriarsi del proprio destino.

Come sottolineato dal prof. Schmidt, sarebbe un errore ripetere l’esempio della Ruhr senza fare una valutazione accurata delle specifiche componenti socio-economiche e ambientali del territorio in cui si vuole operare. Sicuramente i risultati raggiunti nel distretto tedesco incoraggiano quanti da tempo sognano il giorno in cui avere l’opportunità di determinare dal basso le scelte che li riguardano.
 

VIDEOTECA VALLE DEL SACCO

Community

                                                 
                                   

         

 

Osservatorio PM10

Emissioni Valle del Sacco

Retuvasa on the web